LA NOZIONE DI NEVROSI DI GUERRA IN TEMPO DI PACE
Nova SpeciesLa nozione di nevrosi di guerra in tempo di pace è nuova ed è frutto del lavoro teorico, basato sulla clinica, di Sergio Finzi che, a partire dal riconoscimento di alcune difficoltà riscontrate nel lavoro di analisi, ne individua la causa nel “mancato riconoscimento della specifica sindrome, quella della figura della clinica della quale, avendola individuata, posso appropriarmi come Freud del sogno: mia la talea, mio lo strato di...
L'OPERATORE SOCIALE: ETICA E DEONTOLOGIA DI UNA PROFESSIONE
IntroduzioneChe senso può avere occuparsi di questioni di etica e di deontologia per gli operatori sociali e per gli operatori delle professioni di aiuto e di cura in generale?Può essere l'occasione per riflettere non solo sulle ragioni di una scelta professionale da parte di un soggetto ma anche, e forse soprattutto, sulla ricaduta che un certo modo di intendere e di realizzare il proprio ruolo professionale può avere sulla vita...
LA NOZIONE DI NEVROSI DI GUERRA IN TEMPO DI PACE
L'OPERATORE SOCIALE: ETICA E DEONTOLOGIA DI UNA PROFESSIONE
PERCHE’ FIDARSI DELL’AFFIDO
La fides e le sue declinazioni Questo momento è più dedicato a noi adulti in quanto non ho davanti a me dei bambini ma degli adulti che si interessano di alcuni problemi dei bambini .Possiamo partire da una domanda: perché fidarsi...
GLI OPERATORI, LA CRISI E LA RISORSA DELLA SUPERVISIONE
PremessaParlare di educazione in rapporto al tempo della crisi non è così semplice come può sembrare a prima vista, per la problematicità stessa del concetto ci crisi. Tale significante ha assunto una pregnanza semantica talmente forte da imporsi come qualcosa...
GLI OPERATORI E LA MARGINALITA’: RISCHI E POSSIBILITA’ DI AIUTO
Scelta di una prospettiva Ogni discorso è forzatamente condannato a essere il frutto di una scelta di prospettiva che, per correttezza metodologica, andrebbe sempre esplicitata in modo che l'interlocutore possa nello stesso tempo aprirsi a un ascolto e rimanere libero...
Gli Operatori della cura a prova di rischio
1.L’operatore e il rischio Nelle riflessioni che si sviluppano intorno alle cosiddette professioni di aiuto e di cura e che coinvolgono diverse categorie di figure professionali, che vanno dall’assistente sociale all’educatore, dall’animatore all’infermiere, dal fisioterapista all’operatore della riabilitazione,il concetto di rischio...
L’ADOLESCENTE, I GENITORI, GLI EDUCATORI E LA QUESTIONE DELLA MISURA
1.La tentazione del "troppo"Possiamo porre in apertura questa affermazione: "L'adolescenza è troppo tentante, per tutti”. Si tratta ora di illustrarne il senso a partire dal recupero di una categoria, quella di "tentazione", tanto cara a una riflessione, non poi lontana...
PERCHE’ FIDARSI DELL’AFFIDO
PERCHE’ FIDARSI DELL’AFFIDO
GLI OPERATORI, LA CRISI  E LA RISORSA DELLA SUPERVISIONE
GLI OPERATORI, LA CRISI E LA RISORSA DELLA SUPERVISIONE
GLI OPERATORI E LA MARGINALITA’: RISCHI E POSSIBILITA’ DI AIUTO
GLI OPERATORI E LA MARGINALITA’: RISCHI E POSSIBILITA’ DI AIUTO
Gli Operatori della cura a prova di rischio
Gli Operatori della cura a prova di rischio
L’ADOLESCENTE,  I GENITORI, GLI EDUCATORI E LA QUESTIONE DELLA MISURA
L’ADOLESCENTE, I GENITORI, GLI EDUCATORI E LA QUESTIONE DELLA MISURA
SERGIO PREMOLI SITOSergio premoli, nato a Soncino nel 1942, lavora a Milano. Dopo il liceo classico e la Laurea in Filosofia, consegue il Diploma di Specializzazione in Psicologia presso l'Università degli Studi di Milano. È iscritto all'Ordine degli Psicologi e all'Albo degli Psicoterapeuti della Lombardia .

LIBRO CONSIGLIATO

i piedi figliol prodigo Premoli Sergio